lunedì 19 novembre 2012

Spaghetti ai ricci di mare


Spaghetti ai ricci di mare

Goloso di ricci, quando d’estate al mare trovo il fondale giusto, mi dedico alle immersioni pensando agli spaghetti che preparerò di lì a poco. Mi dicevano, quando ero ragazzo, che quelli più tondi e neri erano i maschi, mentre quelli più piatti e tendente al marrone invece sono le femmine, ossia quelle depositarie delle uova che si mangiano. Non è vero niente. Innanzitutto il riccio è ermafrodita; neri e marroni sono due diverse specie delle quali solo la seconda commestibile; inoltre gli spicchi arancini, non sono uova, ma gonadi.
cucchiaino. Ma senza aspettare l’estate a novembre si trovano nelle pescherie più fornite.

Per 4 persone
240 g di spaghetti o spaghettini
20 ricci di mare
3 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di prezzemolo tritato
sale


Per aprire i ricci li afferro con la mano sinistra protetta da un canovaccio e li tengo con la parte piatta rivolta verso l’alto; con l’altra mano, infilo la lama più appuntita di una forbice nell’opercolo posto nel centro, taglio il guscio tracciando un raggio nella parte piatta, quindi seguo la circonferenza. Eliminato il disco ottenuto, raccolgo il liquido filtrandolo in una ciotola e, in un piattino a parte, riunisco gli spicchi che raccolgo con un cuchiaino
Ho messo a cuocere in abbondante acqua salata gli spaghetti; ho unito all’acqua dei ricci un cucchiaio d’acqua di cottura della pasta, il prezzemolo tritato e l’olio extra vergine d’oliva, versandolo a filo e battendo con una frusta per emulsionarlo. Ho scolato la pasta e l’ho condita con la salsa ottenuta e la metà degli spicchi dei ricci di mare; una volta nei piatti ho disposto sulla pasta i restanti ricci.


fonte immagine: ilcuoreinpentola.wordpress.com




94 commenti:

  1. Che fantastico piatto...una delizia mio caro!
    mi immagino solo la tua pazienza nel pulire tutto quei ricci di mare...complimenti davvero!
    felice serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è così difficile pulirli. Però se sei in barca li apri con un colpo di coltello (quello da sub) alla base

      Elimina
  2. Una volta, in Calabria, assaggiai un riccio fresco, ma il sapore non mi piacque. Il tuo piatto però mi sembra molto invitante!!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima volta i ricci piacciono meno della seconda e alla terza volta sono ancora più buoni...

      Elimina
  3. buono e che bel contrasto di colori, gradirei un assaggino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un assaggino ti farebbe venire solo voglia....

      Elimina
  4. Fabiano che prelibatezza, io ci esco pazza ,ne mangerei ............... non so quanti, uno tira l' altro! Con gli spaghetti poi sono un capolavoro! A presto Angela

    RispondiElimina
  5. Sono buoni si..squisiti li ho mangiati in un ristorante a Gallipoli..i tuoi hanno una faccia fenomenale :)
    Buona serata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacciono molto. L'emulsione liquido dei ricci e olio me l'ha insegnata Gualtiero Marchesi.

      Elimina
  6. ciao, io purtroppo non ho mai avuto l'occasione di mangiarli, ma sono curiosissima e spero che prima o poi mi capiti l'occasione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In un buon ristorante di pesce dovresti trovarli, magari telefonando prima

      Elimina
  7. Che bontà,la cosa più bella è proprio raccoglierli dal fondale per poi prepararli e gustarli,così senza tanti ingredienti solo il sapore del riccio ed il profumo di mare.
    Z&C

    RispondiElimina
  8. Che guduria, dalla foto sembra veramente otiima!
    La migliore l'ho mangiata a Ortigia.

    RispondiElimina
  9. Fabiano sai che anch'io pratico immersioni? presi il brevetto anni fa .. ma con i ricci ho una bruttissima esperienza finita diretta in hp: scivolai da uno scoglio e mi depositai direttamente su un'allegra famigliola di marroni:D omg.. però li adoro sempre.. con gli spaghetti sono speciali! squisiti!! complimenti e bentornato!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caderci sopra ahi ahi , ma mentre nuoti sott'acqua non c'è pericolo....

      Elimina
  10. fantastici li ho mangiati a palermo..mi ricordo ancora il loro profumo di mare...
    buona serata.
    elisa (www.psicheecannella.blogspot.it)

    RispondiElimina
  11. Caro Fabiano, che meraviglia di piatto!
    I ricci li ho mangiati soltanto tre o quattro volte, in vacanza e appena pescati da amici...sono buonissimi. Non ho mai avuto il 'coraggio' di acquistarli...mi sa che dovrò provare dopo aver visto i tuoi spaghetti!
    Buona serata! Roberta

    RispondiElimina
  12. Carissimo.. che piattino stupendo! Delicatissimo! E sai, mi incuriosisce perchè non ho mai assaggiato i ricci di mare! Mi fa molta gola questa ricetta e spero di poterla provare presto! :) Un abbraccione, come sempre sei speciale! :)

    RispondiElimina
  13. li ho mangiati in Sicilia tanti anni fa e ne ricordo ancora il sapore, magnifica ricetta! Buona settimana...

    RispondiElimina
  14. Deliziosi, una volta li ho mangiati al ristorante, molti anni fa ed erano buonissimi. Bravissimo, come sempre d'altronde, ciao a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie nannina, potresti provarli anche tu... magari utilizzando quelli in scatola...

      Elimina
  15. sai che invece nonostante in casa amano immergersi e prendere polpi e altro non sono abituati a raccogliere i ricci di mare?eppure questa pasta è davvero invitante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. molto più semplice che prendere i polpi; basta un coltello per staccarli dalla roccia

      Elimina
  16. Io i ricci di solito li mangio da soli, anche 100 alla volta, ma devo dire che anche la pasta ha un suo perchè e la tua ha un bellissimo aspetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace degustarli da soli, anche se 100 in una sola volta penso di non averli mai mangiati

      Elimina
  17. che colori favolosi, è quasi un peccato mangiarlo da tanto è bello.. complimenti caro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. basta assaggiarne una forchetta... per decidere di peccare, nonostante la bellezza

      Elimina
  18. Che piatto meraviglioso , non ho mai mangiato i ricci di mare nonostante vivo in una località di mare, faccio leggere la ricetta a mio marito , lui l'esperto di pesce ^_*
    Complimenti
    Un abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fagliela leggere... ma soprattutto fatti portare i ricci

      Elimina
  19. Questi spaghetti sono molto invitanti:-) lo so che sarò l'unica ma non ho mai assaggiato un riccio di mare in vita mia... Però la tua pasta sembra proprio deliziosa, io il pesce non so pulirlo e alla maggior parte del pesce sono intollerante, però i ricci di mare non rientrano tra le intolleranze, quindi vorrei provare a fare questa ricetta. Che dici nelle pescherie li vendono già puliti?.. Grazie d essere passato, un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nelle pescherie non li vendono puliti, ma puoi sempre prendere quelli in scatola

      Elimina
  20. Uauh Fabiano!!! hai cucinato alla perfezione uno dei miei piatt preferiti!!!! Che però mangio solo al ristorante e per ora solo quando sono andata in Sicilia o in altri pposti di mare (ma non sempre li ho trovati)....Bravissimo!! Mi hai preso proprio per la gola!!....sinceramente io non li trovo dalle mie parti neanche nelle pescherie più fornite!!! ...peccato!! Buona giornata

    RispondiElimina
  21. Buoniiii questi spaghetti, non li ho mai mangiati, mi attirano tanto!!!

    RispondiElimina
  22. Questi me li ero persi! Una volta ho avuto la fortuna di assaggiarli, erano paradisiaci, peccato che per me i ricci siano difficilissimi da trovare.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti accordi con il tuo pescivendolo, vedrai che te li procura

      Elimina
  23. Ciao Fabiano! Quanto mi piacciono i ricci! In questa tua pasta fanno un figurone però la mia passione è mangiarli appena pescati, direttamente seduta sullo scoglio... Mi sembra di sentire il profumo e il sapore del mare. Nostalgia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Francesca, è il miglior modo di mangiarli, ma in questa stagione accontentiamoci di questi spaghetti

      Elimina
  24. Ricci a Bari quanti ne vuoi... I tuoi spaghetti, fantastici! ciao silvana

    RispondiElimina
  25. Sai che io non li ho mai mangiati?!?!?!! :D

    RispondiElimina
  26. che piatto fantastico!Complimenti mi hai dato delle informazioni utili sui ricci!Grazie e buona giornata!

    RispondiElimina
  27. Sui prodotti che ci regale il mare sono totalmente ignorante. Oggi ti ringrazio perché mi hai insegnato una cosa importantissima!

    Che piatto elegante!!

    RispondiElimina
  28. Ma che delizia! Oltre ad essere una gioia per gli occhi immagino cosa provoca al palato questo piatto :)

    RispondiElimina
  29. Bè caro Fabiano io faccio parte della schiera dei non conoscenti del sapore dei ricci...ma dopo aver visto la tua ricetta devo assolutamente al più presto dissociarmi da loro ,questo piatto è molto invitante e poi oltre al lavoro per aprire i ricci la ricetta è semplicissima, complimenti..!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto ad altre blogger si possono trovare ricci in scatola

      Elimina
  30. Considero gli spaghetti con i ricci di mare la pasta più buona in assoluto.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariabianca quantomeno pochi spaghetto così buoni

      Elimina
  31. WAW è uno dei primi di pesce che adoro!! UN abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  32. Adoro anche io i ricci di mare e con gli spaghetti sono il massimo!!! Che buoni!!!

    RispondiElimina
  33. L'aspetto di questa pasta è invitante, sapore e profumo per un ottimo primo!

    RispondiElimina
  34. Ci credi che non ho mai mangiato i ricci di mare..? Nelle pescherie di Roma mica si trovano facilmente...anzi, penso di non averli mai visti dal mio pescivendolo di fiducia...Tocca andare a Eataly...meno male che Farinetti c'è...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se parli al tuo pescivendolo, sicuramente te li procura

      Elimina
  35. ti va se ci seguiamo a vicenda?

    http://ragazzocomune.blogspot.it/
    http://scrivimidamore.blogspot.it/

    RispondiElimina
  36. Piacere di conoscerti e di essere accolta da un piatto fantastico come questo che mi tornare alla mente ricordi meravigliosi della mia prima vacanza da sola in Sicilia! sapori e profumi difficilissimi da trovare a Roma :(
    Da oggi ti seguo anche io!
    alla prossima
    Alice

    RispondiElimina
  37. Resto colpita da questo tuo piatto. Qui giù in Puglia gli spaghetti con i ricci sono un piatto assai gradito. Ottima ricetta!
    Ellen

    RispondiElimina
  38. Ciao Fabiano :) Adoro i ricci di mare, il tuo piatto è straordinariamente buono ed invitante :) Complimenti, bravissimo come sempre :) Buona giornata :)

    RispondiElimina
  39. Difficilissimo trovarli qui, ma conosco il sapore!!! Piatto meraviglioso!!!!!!
    Un abbraccio e a presto!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, prova a chiedere al tuo pescivendolo di procurarteli...

      Elimina
  40. ah, gli spaghetti con i ricci, sapori della mia vacanza in Sicilia...che bei ricordi hai scatenato. Complimenti per la ricetta e il blog ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sara. I migliori ricci li ho "pescati" in Sicilia e in Calabria

      Elimina
  41. Un piatto davvero spettacolare... non saprei cucinarlo, ma come lo assaggerei volentieri!!!

    RispondiElimina
  42. devono essere degli spaghetti davvero spettacolari..

    RispondiElimina
  43. Non ho mai mangiato i ricci di mare ma devo rimediare al più presto perchè la tua ricetta è molto invitante :-P
    ciao a presto ^_^

    RispondiElimina
  44. Troppo goloso questo piatto, ma sarà un'impresa trovare i ricci!

    RispondiElimina
  45. ciao a grazie per la tua visita. I ricci di mare mi ricordano l'infanzia quando in famiglia li mangiavamo sugli scogli appena aperti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm, che voglia di mangiarli in quel modo....

      Elimina
  46. salve in toscana ne troviamo sui fondali ma neri o marroni scuro,non sono commestibili?grazie

    RispondiElimina
  47. Sono i marroni i ricci commestibili

    RispondiElimina