giovedì 2 gennaio 2014

Paccheri al ragù


Paccheri al ragù

Per la preparazione di questo ragù mi sono ispirato a Massimo Bottura che utilizza non già carne trita ma tagli interi che cuoce in casseruola e poi sminuzza.

per 4
320 g di paccheri
700 g di cappello del prete
250 g di prosciutto crudo a grossi pezzi
50 g di salsiccia
1 carota
1 cipolla
½ costa di sedano
30 g di burro

Ho affettato la cipolla e tagliato a pezzetti carota e sedano, 
li ho raccolti in una casseruola con 10 g di burro, la salsiccia 
spellata, il prosciutto, la carne in un unico pezzo, ho bagnato 
con qualche cucchiaio d’acqua e ho fatto cuocere a fuoco lento 
per circa 2 ore. 










Ho lasciato raffreddare la carne, l’ho tagliata
a cubetti, ho eliminato metà prosciutto mentre quello 
rimasto l’ho tagliato a pezzetti. 










Ho messo 
nella casseruola il prosciutto spezzettato, 
la carne e ho fatto nuovamente cuocere per circa un’ora. 










Ho condito con questo ragù e il burro rimasto i paccheri.



Non ho usato sale per la presenza di prosciutto e salsiccia, non ho usato pomodoro né concentrato ispirandomi ancora al ragù di Bottura, non ho usato vino o brodo, ma solo acqua. 


di Fabiano Guatteri

6 commenti:

  1. Un piatto molto godurioso! Una vera bontà!!
    Buon Anno!!

    RispondiElimina
  2. Grazie per l'apprezzamento Enza.
    Buon Anno anche a te....

    RispondiElimina
  3. Che dici se un giorno mi invitassi a pranzo? anzi ci invitassi,siamo in 5,tutti di ottima forchetta ahahah.Complimenti chef!

    RispondiElimina