mercoledì 28 novembre 2012

La cottura tradizionale

Vi propongo questo articolo che ho scritto su Lettera Donna sulla pasta e le sue tendenze più attuali



http://alimentazione.letteradonna.it/28415/contrordine-la-pasta-va-cotta-a-freddo/

foto immagine: Lettera donna

74 commenti:

  1. Ciao Fabiano, davvero interessante il tuo articolo,la pasta risottata e la cottura a freddo sono da provare. Penso che entrambe queste cotture vadano bene, ma bisogna considerare anche il tipo di piatto che vogliamo realizzare. C' è però da dire, che la nostra cottura permette di scaricare l' amido e per certe patologie (diabete....) è un vero vantaggio. Cmq sperimenterò e ti farò sapere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente, se occorre impoverire la pasta di amido meglio cuocerla in abbondante acqua e anche sciacquarla alla fine.

      Elimina
  2. Ok la pasta risottata, ma la cottura a freddo non l'avevo mai sentita!
    Sono un po' tradizionalista sulla pasta, non cerdo la proverò! :D
    Però sempre meglio conoscerla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considerala da un punto di vista scientifico

      Elimina
  3. Ho finito ora di leggere il tuo articolo: interessantissimo. La pasta risottata la conosco perchè mia madre la faceva sempre con salvia e zafferano. Invece la cottura a freddo anche io non l'avevo mai sentita (se non per esperimenti inglesi che mia cugina ha visto fare con gli spaghetti.. con esiti sconcertanti.. ma non è lo stesso procedimento di cui parli tu!!!) e magari ci proverò! :) Un abbraccio e grazie!

    RispondiElimina
  4. Molto interessante questo tuo articolo, Fabiano! Complimenti! Adoro la pasta risottata... Nemmeno io conosco la cottura a freddo e mi ha incuriosito parecchio! Baci e buona serata :)

    RispondiElimina
  5. Mi è venuta voglia di provarci..la pasta risottata già la preparo, ma alla cottura a freddo e in poca acqua non ci avrei mai pensato..e ora son curiosa..ti farò sapere ;)
    Grazie !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, fai prima un piccolo esperimento, poi decidi

      Elimina
  6. la pasta risottata a me piace la trovo più gustosa, ma il metodo a freddo potrebbe essere un'ottima soluzione per abbreviare i tempi specialmente quando si è affamati :) Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente, i tempi sono almeno dimezzati

      Elimina
  7. Ti ho risposto direttamente sull'articolo.
    Volevo avvisarti che il link non è attivo, o almeno io ho dovuto fare il classico copia incolla.
    Complimenti per il pezzo, è sempre bello poter aprire i propri orizzonti.
    Ciao
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stranamente non vedo ancora la tua risposta sull'articolo. Non vorrei che non fosse andata a buon fine....

      Elimina
  8. Ieri sera ho preparato la tua mesciùa, ottima veramente un vero confort food ina serata piovosissima! Ora vado a leggermi il tuo articolo:)
    buona giornata
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mesciùa merita. A volte la preparo come unico piatto caldo di un buffet di piatti freddi

      Elimina
  9. Interessanti entrambi i modi di cottura, io ne sperimento sempre un'altro la cottura passima, porto a bollore l'acqua ci metto la pasta e poi spengo. L'acqua mantiene il calore e cuoce la pasta perfettamente così ho un risparmio di energia, proverò la risottata che mi attira da tanto, buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante la tua cottura. Mi ricordo che ne aveva parlato Sironi, l'ex cuoco del Bulgari

      Elimina
  10. Articolo.interessante, anche se sono tradizionalista:-) complimenti:-) è sempre bello leggere i tuoi articoli, buon fine settimana

    RispondiElimina
  11. Ciao Fabiano, ho letto l'articolo, mi incuriosisce, ci proverò, ma non pensi che l'amido della pasta la renda meno digeribile? A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pasta risottata la preparo ormai da anni, e non mi è parsa indigesta; direi che è digeribile quanto un risotto. E' in ogni caso un piatto che si prepara di tanto in tanto senza far seguire preparazione particolarmente pesanti.

      Elimina
  12. Io spesso la preparo risottata proverò anche il tuo metodo!

    RispondiElimina
  13. La pasta risottata la preparo ormai da anni, e non mi è parsa indigesta; direi che è digeribile quanto un risotto. E' in ogni caso un piatto che si prepara di tanto in tanto senza far seguire preparazione particolarmente pesanti.

    RispondiElimina
  14. le tue idee sono sempre raffinata e appetitose complimenti buona serata

    RispondiElimina
  15. Interessante articolo , la faccio spesso la pasta risottata, da provare anche questa!!
    Complimenti per tutto!!
    Buon W.E
    Anna

    RispondiElimina
  16. M'incuriosiscono entrambi i procedimenti e certo che quello a freddo m'intriga di più,grazie sempre per i tuoi consigli.
    Zagara & Cedro

    RispondiElimina
  17. Provalo Ketty, richiede così poco tempo....

    RispondiElimina
  18. La pasta risottata la conosco, mentre la preparazione a freddo... manca!!! Sai che ti dico?? Provo e poi ti dico!!!
    Un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  19. La pasta risottata, che comunque richiede qualche minuto di cottura in acqua bollente, la ho fatta qualche volta ed è molto buona.
    Riguardo alla preparazione della pasta in acqua fredda, bisogna considerare che scienza e gusto non sempre vanno d'accordo. A me piace, come alla maggior parte degli italiani, la pasta molto 'al dente', cioè ancora un po' duretta. La pasta fatta dagli americani (o da non italiani) non mi sembra proprio il massimo! C'e anche da dire che la pasta al dente risulta più digeribile di quella scotta. A risentirci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pasta risottata si prepara come un risotto, senza cioè passaggi in acqua bollente. La pasta in acqua fredda si sgocciola al punto di cottura desiderato, anche molto al dente.

      Elimina
    2. Per la pasta risottata hai ragione; ma siccome io in genere ne preparo neanche 2 etti, la sbollento prima un paio di minuti per poterla piegare e cuocere in una padella non tanto grande (ho fatto sempre solo pasta lunga). Ma la pasta in acqua fredda tu l'hai assaggiata? E' veramente come quella lessata normalmente? Sinceramente rimango un po' scettico, ma se funziona...

      Elimina
    3. Il mio consiglio è di provarla e poi di decidere. E' così veloce che si può fare un tentativo.... usa però acqua fredda come indicato.

      Elimina
  20. Ciao Fabiano, sono andata a leggere il tuo articolo, e sono un po' perplessa, figurati che non mi sono mai convinta a fare la pasta risottata! Non posso pensare all'altra possibilità che descrivi. Però non mettiamo limiti alla provvidenza.... Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante, almeno in cucina, è di non essere troppo conservatori. Prima proviamo, poi decidiamo... :)

      Elimina
  21. Vado a leggere l'articolo, per la pasta ho una grande passione!

    RispondiElimina
  22. La pasta risottata la conoscevo e l'ho realizzata un paio di volte ma la cottura a freddo mi è davvero nuova.. sinceramente dopo il primo momento di scetticismo, riflettendo, l'idea non è sbagliata anzi, può avere enormi vantaggi in tempi di tempo e risparmio energetico.. non resta che provare.. perchè se anche il gusto è ok allora entra a far parte della pasta di tutti i giorni;) buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido quanto hai detto. Prima proviamo, se poi ci piace perché non adottarla mandando in cantina la vecchia, più lunga procedura?

      Elimina
  23. Caro Fabiano
    Ti faccio i miei Conplimenti perché non conoscevo ne l'uno ne l'altro di metodo. Mi arricchisco qui da te. Grazie:)

    RispondiElimina
  24. A mia volta mi arricchisco ogni volta che leggo una tua ricetta

    RispondiElimina
  25. Sono capitata per caso nel tuo blog,bellissimo e interessante il tuo pezzo. Complimenti per il tuo blog,molto,ma molto fatto bene...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Licia, contraccambierò la visita molto presto

      Elimina
  26. Ciao Fabiano,
    sono molto felice del tuo apprezzamento al mio blog...chiaramente contraccambio e mi unisco subito ai tuoi lettori per non perdermi piu' nessuna tua prelibatezza.A presto.

    RispondiElimina
  27. Eccomi a ricambiare la visita. Interessante il tuo blog e quell'articolo mi ha incuriosita non poco. Come ho gli altri che hanno commentato anche io conoscevo la pasta risottata e devo dire che la trovo un metodo ottimo. Mi piace infatti molto di più creare un risotto, trovo che vederlo crescere sotto i propri occhi, vederlo sposarsi col condimento sia un effetto meraviglioso e il risultato davvero soddisfacente per chi cucina. Ma la cottura a freddo davvero mi sembra inimmaginabile, scusa l'ignoranza in fisica ( a scuola avevo il debito ), ma se c'è qualcosa dentro l'acqua, compreso il sale a questo punto, non dovrebbe aumentare il tempo in cui raggiunge l'ebollizione? Aspettando delucidazioni ti mando un buona serata e a presto.
    Celeste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Celeste, grazie per la visita. Il tempo di ebollizione dell'acqua, anche in presenza della pasta, si riduce perché la quantità d'acqua è esiguo, si limita a pochi decilitri rispetto al litro per ogni 100 g di pasta richiesto dalla cottura tradizionale. Infatti la preparazione avviene in una padella, non in una pentola. Ti invito a fare un esperimento in modo che tu possa verificare i tempi di cottura.

      Elimina
    2. Grazie della spiegazione. Provvederò quanto prima e ti farò sapere.

      Elimina
  28. Vado a leggere l'articolo! Grazie!

    RispondiElimina
  29. Incredibile....davvero??
    la pasta risottata l'ho già provata e la trovo buona (adoro la fregola sarda risottata!) ma la pasta cotta a freddo mi manca davvero...posso condividere su fb? spero non di dispiaccia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace molto la fregola... se vuoi condividere su fb più che dispiacermi mi onori. Dove ti trovo su FB?

      Elimina
  30. E' da un pò di tempo che leggo di ricette anche di chef stellati che cuociono la pasta come si fa il risotto solo che aggiungono acqua tiepida e parto con un acqua caldina...personalmente ho provato a fare ma con pasta che viene trattata al nero di seppia, al peperoncino ecc. in quanto troppa acqua porterebbe via il sapore e quindi cuocendo con poco alla guisa di un risotto si sente il sapore del nero di seppia, del peperoncino giusto con due esempi.
    La pasta bianca normale l'ho anche povata ma riesce abbastanza bene se corta quella lunga a mio giudizio non tanto.
    Maritozzo non accetta per lui tanta acqua bollente e salata...
    Ciaoo e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao edvige, La pasta risottata si prepara con acqua o brodo, meglio bollente, che restringendosi non porta via sapore alla pasta, anzi l'aumenta. In quella invece che parte a freddo, l'acqua utilizzata è in minor quantità di quella tradizionale, per cui non è troppa.

      Elimina
    2. Grazie tentero di convincere maritozzo ma non credo :)) per lui pentolone d'acqua alla vecchia maniera e poi da buon figlio di napoletano.....un nostro amico di Barletta cucinava qualsiasi tipo di pasta in prevalenza la lunga per 3 minuti. Poi metteva una pezzuola tra bordo pentola e coperchio e lasciava a fuoco spento ferma non mescolare per il tempo indicato meno 1 minuto. Poi la scolava. Qualche volta era ancora dritta :)) ma ti dirò che la mangiavo ugualmente e ...digerita subito. Non ho mai più visto altri che la cuocevano cosi a parte certi cuochi di ristoranti (visti personalmente) cuocere la pasta 3 minuti distenderla su un canovaccio che si asciughi e poi quando dovevano preparare il piatto ordinato...via nell'acqua bollente altre 2-3 minuti e...pasta Espressa!!!!! Diceva/no visto come i fa....... Ciaooooo buona giornata

      Elimina
    3. Grazie, buona giornata anche a te

      Elimina
  31. Anche a me piace molto la fregola... se vuoi condividere su fb più che dispiacermi mi onori. Dove ti trovo su FB?

    RispondiElimina
  32. Interessante!!!!La mia amica Artù ha condiviso il link su FB e l'ho già letto, sei sempre prezioso. Grazie!!!

    RispondiElimina
  33. Sono un pò titubante riguardo la cottura a freddo della pasta...invece la pasta risottata l'ho provata ed era buona, unabbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  34. prova quella a freddo, risparmierai molto tempo

    RispondiElimina
  35. Hello dear,
    Maybe you would like to follow each others blogs with blogger and bloglovin?

    http://www.facebook.com/pages/wolffashion/369430966451649

    Have a nice day,
    gV

    RispondiElimina
  36. Mi piace molto provare ricette nuove e questo metodo di cottura mi incuriosisce e voglio provarlo!!!!
    grazie, ciao a presto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la visita. Provalo sicuramente

      Elimina
  37. I LOVE your blog...Great photos!Really enjoying:)FOLLOW YOU NOW! Please check mines If you want we can follow also with bloglovin, google+, twitter and facebook?
    Come back soon to visit my blog, I'll be waiting for you!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you, I will come to visit you soon

      Elimina