martedì 9 ottobre 2012

Polpette ecosostenibili


Polpette ecosostenibili


Quello che è avanzato nel piatto di portata del cuscus quinoa, la cui ricetta l’ho postata ieri , non potevo certo buttarlo. Mi piace la cucina raffinata, ma sono attento anche alle motivazione della cucina ecosostenibile. Sono molto attento  all'impiego dei cibi da riciclare cercando di ottenere qualcosa di gastronomicamente valido. E non da poco considerato che è stato pubblicato nel 2003 (Touring Club) il mio libro Il gourmet degli avanzi (rieditato nel 2009), che ho scritto con Allan Bay sull’utilizzo degli avanzi e anche degli scarti di cucina. Tutto per dire che ciò che è rimasto del piatto proposto è finito in  polpette (un genere di preparazione che non ordinerei mai al ristorante). Non potendo fornire il peso degli ingredienti principali, per questa ricetta farò come gli americani, che utilizzano tazze e cucchiai.
 
Ingredienti per 4
1 tazza di carne di manzo in umido
2 cucchiai di quinoa bollita
2 cucchiai di ceci bolliti
60 g di seitan (o una patata di 80 g bollita)
2 cucchiai di grana grattugiato
5 cucchiai di pangrattato
1 cucchiaino di crema di peperoncino
2 cucchiai di olio evo
1 uovo
pepe
sale

Ho raccolto la carne di manzo, la quinoa, i ceci nel cutter; ho aggiunto il seitan e ho frullato. Ho raccolto il composto ottenuto in una bacinella, ho aggiunto l’uovo, il grana, 2 cucchiaio di pangrattato (che però se utilizzerete la patata non saranno necessari), la crema di peperoncino, una macinata di pepe, poco sale e ho impastato il composto.

Una vota ottenuta una preparazione liscia e omogenea l’ho ridotta a sfere grosse come noci che ho leggermente schiacciato. Parte delle polpettine le ho passate nel pangrattato così da conferire una consistenza più croccante. Ho preferito non impanare le altre per ottenere due consistenze.


Ho scaldato l’olio in una padella e ho rosolato le polpette sino a dorarle. 

59 commenti:

  1. Una preparazione comunque raffinata per dare il meglio persino con degli avanzi. Mi piacciono queste deliziose polpettine e anche la filosofia che c'è alla base. La consistenza deve essere una meraviglia, con quel pangrattato croccante! :) Complimenti, sicuramente da provare! Una serena giornata, carissimo! :)

    RispondiElimina
  2. fabiano, non sapevo del tuo libro edito dal touring. lo vado a cercare nei prossimi giorni. negli ultimi tempi si parla tanto di ecocucina, ma mi interessa molto il tuo lavoro, uscito in tempi non sospetti, diciamo così!

    RispondiElimina
  3. Grazie Ely, verrebbe voglia di farle apposta...
    Buongiorno Valentina. Il libro è stato rieditato nel 2009. Quando uscì nel 2003 non fu tanto capito. Oggi l'ecocucina è molto trendy, una vera moda :)

    RispondiElimina
  4. Però...quasi magia! mi piacciono tantissimo le polpette in tutti i modi,se poi si riesce anche ad usarle come ricetta per non commettere il sacrilegio di buttare altro...è assolutamente perfetto! Complimenti per i tuoi lavori,li approvo in pieno.
    zagaraecedro.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. Complimenti per tutto, hai reso un'avanzo al bacio!!
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
  6. Guadra che il riciclo è qualcosa che veniva applicato da tutte le mamme e nonne con il buon senso..bisogna semplicemente educare le persone a farlo...e dar esempio ai nostri figli...Bravo Fabiano..!!

    RispondiElimina
  7. Condivido la tua filosofia :) Giustissima ! Poi, a volte, i così detti piati di riciclo sono davvero particolari, come in questo caso :)
    Ti auguro una buona giornata !

    RispondiElimina
  8. @ Ketty, sono d'accordo con te, buttare è un sacrilegio
    @ grazie Anna
    @ sì Marina, è proprio una questione di educazione
    @ grazie Nonna Papera
    @ sì m4ry, talvolta riescono meglio degli altri

    RispondiElimina
  9. Queste non son o delle semplici èpolpette del riciclo, hanno decisamente una marcia in più!

    RispondiElimina
  10. Giuliana, contento che ti piacciano

    RispondiElimina
  11. Decisamente interessante il discorso del riciclo in cucina (visti i tempi che corrono!) e se fatto ad arte poi... queste polpette sono davvero sfiziose, da provare anche senza la scusa degli avanzi!

    RispondiElimina
  12. La cultura del riciclo e dell'ecosostenibilità la condivido al 100%... la consapevolezza di ciò che possiamo realizzare con pochi cucchiai, una manciata.. e una tazza colma di.. è davvero sorprendente! proprio come queste golose polpettine.. nn posso che complimentarmi per la ricetta! buona serata Fabiano:)

    RispondiElimina
  13. ciao Fabiano neanche io al ristorante ordino mai polpette anche se devo dire che nella mia esperienza all'estero un ristorante italo-irlandese dove ho lavorato mi ha davvero sorpreso preparavano le polpette con macinato fresco! una rarità purtroppo. Ma a casa credimi anche io le preparo e come "reciclo" sono eccezionali...complimenti ottima idea! buona serata

    RispondiElimina
  14. Ciao! anche io non amo buttare gli avanzi,credo che siano sempre utili per creare qualcosa di diverso...la cucina è anche questo...
    una domanda.. la quinoa dove la trovi? io ho cercato nei super della mia zona ma niente...
    Ciao!
    http://mogiukitchen.blogspot.it

    RispondiElimina
  15. Condivido assolutamente il discorso del NON buttare gli avanzi.
    In casa mia è piuttosto difficile ci siano degli avanzi ma quello è un altro discorso! :D
    Grazie della visita e buona serata!

    RispondiElimina
  16. Lolle, Simona, Romy, Babe, sono contento che condividiate.
    Monica abito a Milano e trovo la quinoa nei mercati equo solidali, nei negozi di alimenti naturali e alla esselunga.

    RispondiElimina
  17. ah ah ah mi piace il nome che gli hai dato!
    saranno ottime di sicuro :P

    RispondiElimina
  18. La motivazione è perfetta, oggi come non mai il discorso ecosostenibilità è vincente :) poi basta guardare le polpette che hai fatto per far salire l'acquolina!

    RispondiElimina
  19. Ciao Fabiano, grazie per essere passato nel mio blog. Ricambio molto volentieri il "followeraggio" :)) Io sono solo appassionata di cucina, e mi diletto da profana. Queste polpette mi sembrano davvero sfiziose, sai che non ho mai provato la quinoa? devo assolutamente rimediare.
    Ti auguro una buonissima serata :)

    RispondiElimina
  20. @ Marina, siamo entrambi fan dell'ecosostenibilità :)
    @ Michela, grazie a te. La quinoa merita....

    RispondiElimina
  21. Ciao Fabiano, eccomi qua tramite uno dei miei giretti tra i blog di cucina, anche io non ho mai provato la quinoa, rimedierò al più presto, in fondo vi seguo anche per imparare e assaporare cose nuove no?!! ;)

    RispondiElimina
  22. MI sembra più che giusto, Fabiano: in cucina non si butta via nulla!
    Buona serata

    RispondiElimina
  23. Ciao Fabiano, piacere di conoscerti :) Grazie per esserti aggiunto ai miei followers, sono molto contenta che il mio blog ti piaccia :) Ricambio molto volentieri e da oggi ti seguo con piacere. Queste polpette mi ispirano parecchio, buone con la quinoa e il seitan, da provare! Poi io adoro le polpette in tutti i modi, quindi ;) A presto e complimenti, buona serata! :)

    RispondiElimina
  24. @ Mi sembra giusto seguire i blog anche per imparare... lo facciamo tutti. Il tuo tortino di riso, pollo, curry e mele fa scuola :)

    RispondiElimina
  25. La quinoa è un alimento di grandi qualità .. Peccato appunto che si trovi a fatica.. E costicchia un pochino! Ma io la adoro.. In insalata, in tortini.. E pure nelle polpette direi vedendo qui!! Bravo baci

    RispondiElimina
  26. @ Luisia costicchia, ma non esageratamente, ma in compenso ha una grande resa... molto più di quella del riso.

    RispondiElimina
  27. Ecco un modo diverso per cucinare la quinoia che ho in dispensa sa un po e mi interessa molto il tuo libro sugli avanzi, nella mia cucina ce ne sono pochi, visto le bocche fameliche che mangiano con appetito ma mi piace trovare nuovi modi per reciclare con intelligenza! Buona notte! Ely

    RispondiElimina
  28. @ Ely, approvo quanto dici "riciclare con intelligenza". A mia volta ti auguro una buona notte

    RispondiElimina
  29. in tempo di crisi come questi l'utilizzo degli avanzi è un dovere ,non tutti riescono però a ridare dignità agli alimenti, tu ci sei riuscito in pieno, complimenti !

    RispondiElimina
  30. @Chiara, conoscendo la tua competenza, la tua valutazione mi dà una grande soddisfazione.

    RispondiElimina
  31. Ciao Fabiano, piacere ..sono Lys,
    intanto: la definizione "gaudenti allegri ma esigenti" la trovo molto piacevole e decisamente simpatica!!
    La scelta di trattare il cibo e le risorse in modo più consapevole evitando gli sprechi e imparando a valorizzare i dignitosissimi avanzi del giorno prima è un modus agendi che oggi più che mai ha motivo di esistere. E' il ritorno ad un atteggiamento più saggio e sensibile di qualche decennio fa per esigenza e contingenza, e in queste polpettine c'è tutto questo, un valore aggiunto al gusto =). Grazie per la stuzzicante ricetta! Complimenti...un saluto Lys

    RispondiElimina
  32. ciao ! ma é davvero un idea carina dei ceci.. così si usa meno carne e si consuma i legumi che fanno molto bene ;) La crema di peperoncino ci sta un botto ! Mneam ! :p

    RispondiElimina
  33. anche io sono motlo per una cicna ecosostenibile. bellissime queste polpette e poi alle polpette incasa nessuno resiste!

    RispondiElimina
  34. @ Buongiorno Lys, penso che dovremmo avere maggiore consapevolezza del cibo anche per rispetto delle popolazioni che non l'hanno a sufficienza. E mi sembra che la pensiamo allo stesso modo :)
    @ Vica certo, e in mancanza si può utilizzare una patata bollita
    @ lucy bene, cerchiamo di esserlo :)

    RispondiElimina
  35. Ciao Fabiano.
    Non si butta niente, é stata la prima cosa che ho imparato nella mia vita....
    Sono nipote di immigrante italiani in Brasile e figurati se loro buttavano qualcosa???? Non era proprio possibile una cosa del genere.
    Mi hanno insegnato che cibo é sacro, va rispettato e ringraziato ogni volta che si vede a tavola...
    Anche lì le misure sono tutte in tazze, cucchiai... oggi mi ritrovo con ricette esattamente con queste misure..
    Complimenti per la tua ricetta. E' buonissima
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  36. E' solo una questione di 'comunicazione&lessico': la parola 'avanzo' fa pensare a qualcosa di 'scarto', quando non necessariamente è così! Proprio la settimana scorsa ho pubblicato le polpette alla pratese, ricetta di famiglia. Se non le facessi con il lesso non sarebbero altrettanto buone, e questo ne è solo un esempio! Bisogna un po' ri-educarsi al cibo. Grazie del tuo commento ai biscotti con la grappa! Buona giornata, Simo!

    RispondiElimina
  37. Mi piace usare gli avanzi per le polpette, e poi sono sempre buonissime. Comunque io non butto mai via niente, ma a casa mangiamo anche poco e quindi di avanzi non ce ne sono mai troppi :-).

    Ciao
    Alessandra

    PS
    ti seguo, passa a trovarmi se vuoi, sono in Nuova Zelanda.

    RispondiElimina
  38. PS

    lavoro nel tuo settore ma non critico (al massimo criticano me :-)).

    RispondiElimina
  39. ottime le tue polpette e poi è vero il reciclo è buono con le cose sane

    RispondiElimina
  40. Ahahah! Ciao Fabiano, Neanch'io le ordinerei al ristorante ma verrei volentieri a rubartele calde calde, appena fritte, a casa tua!
    Interessante il tuo libro, lo cercherò senz'altro.

    RispondiElimina
  41. Cucina Mon Amour, Simonaskitchen, Alessandra, Antonella, Cannelle vedo che tutti siamo d'accordo sul "riciclo". Grazie per la visita.

    RispondiElimina
  42. sono d'accordo anch'io per il riciclo..e non solo in tempo di crisi...!! ma anche per rispetto del cibo sotto forma di nutrizione..!! e poi chi...non ama le polpette...?? le tue sono da divorare...!!

    RispondiElimina
  43. Adoro le ricette di "riciclo". Spesso ne vengono fuori dei piatti strepitosi. Davvero sfiziose e saporite queste polpette :)

    RispondiElimina
  44. Ciao Fabiano, non sai quanto si ricicla da queste parti, non puoi capire quanto mi sento in colpa quando devo buttare qualcosa. Forse è una questione di educazione o forse di coscienza. Probabilmente entrambe le cose (almeno per quello che mi riguarda). C'è poi da dire che tante volte le ricette di "riciclo" sono particolarmente gustose. Io cucino sempre più risotto del necessario per poter preparare il giorno dopo gustosi supplì!
    Grazie per essere passato da noi.
    Ciao
    Alice

    RispondiElimina
  45. DEvo confessarti che anch'io talvolta di più, per esempio il risotto, che al salto mi piace tantissimo

    RispondiElimina
  46. Ma io devo averlo il libro Il gourmet degli avanzi, deve essere molto interessante! Confesso di aver scoperto la quinoa da poco e me ne sono talmente innamorata da mangiarla anche solo con un filo di olio extravergine d'oliva. Quindi queste polpette non posso che promuoverle a pieni voti :-)
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace la quinoa semplicemente condita con un filo di olio extravergine d'oliva

      Elimina
  47. Buonissime queste polpette...son proprio deliziose! :D

    RispondiElimina
  48. Non posso non approvare queste polpette...adoro le ricette "riciclo"...direi che queste polpette hanno un aspetto delizioso!!!

    RispondiElimina
  49. Mi vanto un po' con Rosalba, perchè io ho entrambe le edizioni di "500 ricette per il giorno dopo", alla sinistra del mio pc, nella pila dei volumi più sfogliati, vicino a un certo signor Buonassisi e a una certa signora Gosetti. Polpette squisite! :-)

    RispondiElimina
  50. E se poi avessi il mio Gourmet degli Avanzi, che ho scritto con Allan Bay pubblicato nel 2003 sarei veramente felice...

    RispondiElimina
  51. Dunque... ho la versione ridotta, quella con 200 ricette stampata nel 2004. Ho la ristampa con la copertina più "fescion" delle pizzettine di polenta... la primissima edizione, quella con i barattoli di vetro in copertina, l'ho regalata a un'amica riciclona come me... quasi quasi me ne pento! :-D Comunque l'originalissima prima edizione è anche su Google books http://books.google.it/books?id=O2uPWLSGQGgC&printsec=frontcover&hl=it#v=onepage&q&f=false
    E hai ragione quando dici che l'ecocucina è una moda, oggi, ma nella Cucina del Corr.ci starebbe bene una rubrichetta dedicata... o no? Ciao!

    RispondiElimina
  52. Babuska vedo che non ti sfugge un libro... Condivido che una rubrica sull'ecocucina ci starebbe sulla Cucina del Corr. ma non solo. A presto

    RispondiElimina